Pesticides
@Erich Westendarp

Press release


en | fr | it

Our hair, testimony of our overall exposure to pesticide residues

Pesticides


Pesticides are ubiquitous in our environment, including our homes, and in our food. After conducting tests on the presence of glyphosate in urine, ecologists in the European Parliament are launching a campaign on pesticide contamination. They used an independent institute that performed capillary tests for 30 pesticides reported as endocrine disrupters.

Between the end of July and October 2018, 148 hair samples were collected in 6 EU countries: Germany, Denmark, United Kingdom (Wales), Italy, France and Belgium. The samples were analyzed for the presence of one or more of the 30 pesticides (insecticides, fungicides and herbicides).

The laboratory detected one or more of these 30 pesticides for two thirds of the samples. Children and adolescents (10-20 years old) are the most exposed (73.7% of this age group). All pesticides detected are endocrine disruptors (according to EU, US EPA or Pesticides Action Network classifications).

Statement by Bart STAES, Member of the Health and Environment Committee:

"These initial results, because we have only been able to explore 148 samples at this stage, including 25 in France, show that banned pesticides persist in our familiar environment. This is all the more serious as they are all known or suspected endocrine disrupters and the European Commission does not make the protection of populations a priority. Its new strategy on endocrine disrupters does not provide answers to the specific health hazards of these substances that do not correspond to the linear dosing scheme valid for conventional toxic substances."

The other lesson of our exploratory analysis is that our exposure to pesticides is not exclusively through food. In France, Fipronil, banned as a pesticide, remains authorized for, in particular, flea and tick control treatments and collars for our domestic animals. It is therefore not surprising to find them frequently in the hair. Contamination also occurs through wood preservation treatments such as permethrin insecticide. There are many sources of exposure. The contamination of our environment therefore goes beyond the simple framework of our plate. This global contamination shows that there are still too many loopholes in our regulations. Worse, the inconsistency of regulations (the same substance can be banned under pesticide legislation but allowed under biocides legislation) does not protect citizens. A complete review of the legislation is needed as well as a comprehensive ban on endocrine disrupting substances".

 

Pesticidi - Test sui capelli

Il Gruppo Greens ha testato 148 cittadini in 6 Stati: il 60% degli Europei è contaminato


Affronte: "Il 45% degli italiani ha in testa il Fipronil. Due italiani su tre contaminati da pesticidi, allarmante"

Il Gruppo Verdi/ALE al Parlamento Europeo ha condotto un test, elaborato presso l'istituto IRES (Institut de Recherche & d'Expertise Scientifique) di Strasburgo, sui capelli di 148 cittadini in 6 differenti Stati: Italia, Germania, Francia, Belgio, Regno Unito e Danimarca.

Dal test, condotto in forma anonima e su persone residenti sia in campagna che in città, è risultato che il 60,1% dei capelli era contaminato da uno o più pesticidi. La fascia più colpita sono i giovani fra i 10 e i 20 anni, con un tasso di contaminazione del 73,7%.

Qui i risultati completi del test 

In Italia due terzi dei soggetti testati sono risultati contaminati da almeno una sostanza chimica: 66,7%. Il Fipronil, già tristemente noto alle cronache italiane per lo scandalo delle uova contaminate, era presente nel 45,8% dei campioni testati, contro una media europea inferiore al 30% (29,7%). Seguono Permetrina (25%), Propiconazolo (20,8%) e Clorpirifos Etile al 16,7%, un pericoloso insetticida.

Dichiarazione di Marco Affronte, Eurodeputato Greens/EFA, che si è sottoposto in prima persona al test.

"In generale credo che questi dati siano allarmanti: ci auguravamo tutti che la percentuale di persone contaminate fosse molto minore, ma i numeri ci hanno sorpreso in negativo. Pensare che due italiani su tre siano contaminati da uno o più pesticidi è impressionante. Io stesso, e i miei figli, ci siamo testati i capelli, e questi numeri non ci tranquillizzano. Non scordiamo che stiamo parlando di sostanze davvero pericolose: il Fipronil è un insetticida neurotossico che agisce da interferente endocrino, anche sospettato di essere cancerogeno e tossico per la riproduzione e lo sviluppo. E' usato come insetticida per animali domestici, ad esempio, ma non scordiamo lo scandalo legato al Fipronil nelle uova. La Permetrina influisce in maniera tossica sullo sviluppo, è neurotossica e un interferente endocrino, e sospetta di cancerogeneticità. Anche il Clorpirifos Etile è una neurotossina, interferente endocrino e tossico per lo sviluppo e la riproduzione. Sono dati che ci fanno capire quanto sarebbe importante eliminare i pesticidi dalle nostre città e dalle nostre campagne, sostituendoli con tecniche - che esistono e sono efficaci - non contaminanti. Noi Verdi europei ci siamo battuti strenuamente contro il Glifosato e gli altri pesticidi, contro ogni OGM (che porta con sé l'uso di erbicidi), contro l'agroindustria e a favore del biologico e dei sistemi di produzione integrata. Vogliamo continuare a farlo anche in Italia, dove questi temi sono stati completamente abbandonati dagli altri partiti politici."