sun shining through clouds
it | en | fr | de | es
NULL
Press release |

Il Parlamento europeo chiede un aumento della spesa per il clima

Bilancio UE/MFF

Oggi, il Parlamento europeo ha appena votato a favore del nuovo bilancio UE a partire dal 2021, che è più adatto ad affrontare il cambiamento climatico con tasse sulle materie plastiche, sullo scambio di emissioni e sulle imprese tecnologiche. Nella relazione intermedia sul quadro finanziario pluriennale (QFP) per il periodo 2021-2027 e sulla riforma delle entrate dell'UE ("risorse proprie"), il Parlamento ha fatto passare le richieste dei Verdi/ALE di aumentare il bilancio dell'UE, di impegnare il 30% delle spese legate al clima entro il 2027 e di rendere l'UE meno dipendente dal comportamento dei governi dell'UE riguardo i pagamenti.

Il QFP è inoltre in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile e comprende l'integrazione della dimensione di genere in tutte le politiche. Il Parlamento europeo chiede che si ponga fine a tutte le riduzioni e ai meccanismi correttivi. L'attuale bilancio dell'UE (QFP 2014-2020) ammonta a 1082 miliardi di euro, che rappresenta l'1% del reddito nazionale lordo (RNL) dell'intera Unione europea. Il nuovo bilancio dovrebbe salire a 1324 miliardi di euro e raggiungere l'1,3%. La Commissione europea propone l'1,11%. I governi dell'UE non hanno ancora trovato la loro posizione. Se l'esito finale dei negoziati non è all'altezza delle sfide dell'UE e non fornisce strumenti per un'Europa più sociale e sostenibile, il gruppo Verdi/ALE ritirerà il sostegno al QFP.

 

Dichiarazione di Jordi Solé, relatore ombra Verdi/ALE sul quadro finanziario pluriennale (QFP):

 

"Il Parlamento sta inviando un segnale forte della necessità di un bilancio in grado di affrontare meglio le sfide che l'UE dovrà affrontare nei prossimi anni. Impegni chiari a favore del 30% della spesa per il clima, come gli investimenti nell'agricoltura ecologica e nella ricerca, nonché una tassa sulla plastica e tasse sullo scambio di emissioni, fanno di questa proposta il bilancio del futuro. I giovani dell'UE hanno bisogno di migliori opportunità e più denaro per Erasmus+, progetti per la gioventù, la cultura e la politica sociale contribuiranno a fornire tali opportunità. Questa proposta è ora sostanzialmente più forte e più solida di quanto previsto dalla Commissione e invitiamo tutti gli Stati membri dell'UE a riconoscere l'importanza di questi impegni nel corso dei prossimi negoziati.

 

Dichiarazione di Helga Trüpel, relatore ombra Verdi/ALE sulla riforma delle risorse proprie dell'UE:

 

"Il Parlamento europeo vuole un bilancio climatico per la trasformazione ecologica, uno stanziamento del 30% di fondi per investimenti rilevanti per la protezione del clima e una tassa digitale per aziende come Google e Facebook. I giganti di Internet dovranno pagare le tasse laddove realizzano profitti. Il Brexit non può essere usato come scusa per minare la spesa dell'UE, ecco perché il nuovo bilancio dell'UE deve significare la fine degli sconti e dei meccanismi correttivi. Il Parlamento europeo è pronto per i negoziati su un futuro bilancio, ma ora i governi dell'UE dovrebbero concordare la loro posizione comune".

 

Recommended

Opinion

Traffic light sign underwater CCO kelly-sikkema
Traffic light sign underwater CCO kelly-sikkema

Opinion

Responsible MEPs

Jordi Solé i Ferrando
Jordi Solé i Ferrando
Member
Helga Trüpel
Helga Trüpel
Member

Please share